sabato 16 febbraio 2013

PASSATELLI IN BRODO

Dopo le abbuffate del carnevale,  ci  vorrebbe un piatto di brodo e perchè no,dei profumati passatelli!
I passatelli in brodo sono uno dei piatti più tipici della cucina italiana, li ho visti anche asciutti ma sinceramente li preferisco in brodo che è....... la morte loro!
Ci vorrebbe quell'attrezzo che è simile ad uno schiacciapatate a buchi grandi ma,io che ne ero spovvista, come al solita mi sono arrangiata e ho sperimentato il tritacarne senza coltelli! Indovinate? sono venuti belli e buoni!
Quindi passamo alla ricetta

Imgredienti per 5 persone
200 gr di parmigiano stagionato
200 gr di pane grattato
n 4-5 uova grandi (a seconda dell'assorbimento del pane)
noce moscata
sale
scorza di limone grattugiata
2 litri di brodo

mettere il pane  e il formaggio grattugiato sulla spianatoia a fontana e nel centro rompere le uova, mettere sale, noce moscata e scorza di limone

impastare ed aggiungere un altro uovo se l'impato è troppo duro (dipende dal pane)
laciare riposare   coperto da una busta di nylon

e possedete l'apposito attrezzo fatelo con quello altrimenti montate il tritacarne senza coltelli e farvi passare l'impasto dento chiacciandolo per bene


mettere i pasatelli nel brodo bollente e fare cuocere per 5 minuti
servire e..buon appetito!!!

14 commenti:

veronica ha detto...

Buonissimi.Li adoro.baci

Paola ha detto...

Che buoni e poi io adoro il brodo complimenti!

carla ha detto...

Mari!!!!
i mitici passatelli!!!
io li stra adoro!!!!!!!
non ero dai miei,i miei erano da me!!!
bacioni oni!!!!

marina riccitelli ha detto...

quanto mi piacciono! non li ho mai fatti e nemmeno mangiati!! Ma mi fanno tanto gola e ce l'ho nel cassetto....prima o poi li preparo anch'io! Complimenti sono proprio belli! Bacioni marina

Caterina ha detto...

Che bontà!!! Con questo freddo riscaldano solo a guardarli...complimenti...un abbraccio

Sabrina Ildebrando ha detto...

Non li conosco ma devono essere buonissimi!!
Devo provare qui adoriamo il brodo!!;D
Un bacio cara a presto!!
Sabry!!

Un'arbanella di basilico ha detto...

Ma quanto mi piacciono i passatelli, quando sono andata con Rita e Vilmo a Bologna ci siamo pure comprate l'attrezzino, però non li faccio quasi mai! Buona domenica Mari, ti chiamerò roccia, d'ora in avanti :D bacioni

La cucina di Esme ha detto...

ottimi mi hai fatto venire una gran voglia ma non ho l'attrezzo devo inventarmi una cosa:)
baci
Alice

Fimère ha detto...

ça a l'air délicieux
bonne journée

lella ha detto...

La prima volta che li mangiai fu a Rimini, dove andavamo da bambine in vacanza al mare: ce li preparava la padrona della pensione dove alloggiavamo. Mi sembravano una cosa sublime! Ora li preferisco asciutti, conditi con un sugo ai frutti di mare.

Un'arbanella di basilico ha detto...

Postata la torta! vieni a curiosare, bacioni

edvige ha detto...

Ima forse delle più vecchie ricette italiane che ormai non hanno più una configurazione regionale bravissima e favolosa l'idea del tritacarne. io non possiedo nemmeno quello :( però a Trieste la chiamano minestra buttada...ovvero perchè l'impasto rimane più liquido e viene buttato facendo gocciolare dal cucchiaio.
Buona settimana

Zonzo Lando ha detto...

Adoro i passatelli e quindi mi segno subito questa ricetta. Già che ci sono cara ti ricordo il nostro giveaway. Se ti va di partecipare ne saremo felicissimi :-) Bacioni!!

cliv ha detto...

Questo e' in assoluto il nostro piatto preferito...il piatto della nonna!

Posta un commento